I campioni della 3ª tappa del Campionato Regionale di Autocross

Si è chiusa oggi la stagione 2019 per l’Autocross del Lazio. Sul circuito Circuito Asal Gino Torvò di Campoverde si è corsa l’ultima gara valevole per il trofeo regionale 2019. La gara è stata quanto meno avvincente e commovente poiché, come sempre accade, durante l’ultima gara della stagione, si celebra anche il Memorial Testani. A ricordate Fausto in pista c’erano tutti, familiari e piloti, dopo il consueto minuto di silenzio rotto dal rombare dei motori, la gara è proseguita con le ultime due fasi, la seconda semifinale e la finalissima. Le varie categorie che si sono susseguite in pista non si sono risparmiate e hanno regalato al pubblico momenti di alta tensione. Per la categoria A sul podio Alessandro Ruscito, Andrea Micheletti e Yuri Lo Presti. La categoria B ha consegnato l’alloro ad Roberto Colosimo, Andrea Cicciarelli e Giampiero Pozzobon. La categoria C ha visto al primo posto Luciano Zuliani e al secondo Sergio De Nardis. Per la categoria D, sul podio sono saliti, Il Braciola “Fabio Calicchia”, Marco Mariani, e Roberto Tavani. Primo posto per Alessandro Gizzi davanti a Giuliano Gizzi e a Claudio Soldà per la Categoria D4. La prova della Categoria Sport si è conclusa con al primo posto Cristian Testani, al secondo Enrico Causio. La Categoria Kart Cross ha consacrato sul podio Corrado Soldà e il neo pilota Claudio Galiena. La Categoria Driver ha visto in pista Mariano Fiore e Filippo Caputo. “Voglio ringraziare il mio staff, i giudici, gli elettricisti, gli addetti alla pista, alla cucina, al bar, il mio grazie è per tutti quelli che dal 2008 ad oggi hanno diviso con me le fatiche di questa avventura – ha affermato Massimiliano Paniconi presidente dell’Asal Racing – in quest’ultima gara dell’anno sul nostro circuito, uno dei migliori d’Italia, mi sembra doveroso ringraziare mia moglie Angela, che ha sempre premuto il piede sull’acceleratore affinché l’autocross avesse il suo giusto spazio in questo territorio e Stefano Mariani, prezioso ponte fra l’associazione e i piloti,  ma anche tutti quelli che in dodici anni non si sono risparmiati e hanno creduto nello spirito sportivo dell’autocross”. Prossimo appuntamento per i piloti laziali la premiazione del campione regionale e poi, in primavera con l’apertura della stagione 2020.

M. Paniconi

Author: M. Paniconi